Stesura (partendo dalla sintesi) - Tavolo di Lavoro - Cultura

Premessa

Cultura è parola di vastissimo ambito: è l’insieme di usi, costumi, abitudini e tradizioni di una popolazione; è la memoria storica del territorio, è l’insieme dei suoi beni artistico-monumentali, delle espressioni artistiche e scientifico-tecnologiche (pittura, scultura, architettura, letteratura, scienze, tecnologia, musica, teatro), nonché l’insieme delle associazioni, degli eventi, conferenze, mostre, agenzie culturali, e, soprattutto, scuole.

La cultura, dunque, abbraccia l'intera vita di una comunità ed anche la città di Caserta e la sua classe politica deve interessarsene, contribuendo ad arricchire il valore di quei meravigliosi beni storici e patrimoni culturali di rilevanza mondiale, anzichè svilirli come è stato fatto finora.

La cultura, dunque, abbraccia l’intera vita di una comunità e la città di Caserta ne è ricca con le sue testimonianze storiche, con i suoi Beni artistico-monumentalii di rilievo mondiale, con le sue Scuole ed Università di grande prestigio.

Se la politica ha l'onore e l'onere di indicare un nuovo modo di relazionarsi ai luoghi, al vivace mondo culturale spetta l'onore e l'onere di far capire come rendere vivi e vitali gli stessi luoghi.

Purtroppo le amministrazioni che si sono succedute fino ad ora ne hanno svilito il valore ed il pregio (come si evince, ad esempio, dal chiaro declino del numero di visitatori della Reggia che, partendo da un totale di 812.811 del 2001, passano a un totale di 439.813 del 2013) a causa di gravi omissioni e trascuratezze di ogni genere.

Per questo è necessario un intervento diretto in molti settori, restituendo il meritato valore culturale alla nostra sofferente città.

Le nostre proposte

Il turismo oggi è prevalentemente “mordi e fuggi”: il turista che si ferma a Napoli si allunga mezza giornata a vedere la Reggia e riparte subito, magari preferendo sostare all’Outlet. Bisogna dunque cercare di mutare la situazione. si deve collaborare con le diverse realtà del territorio, promuovendo il centro creando degli eventi durante tutto l'arco dell'anno anche attraverso azioni di marketing territoriale. fondamentale sarà lo sviluppo di una rete di trasporto che colleghi Caserta con altri attrattori culturali offrendo così l'occasione di collaborare con i comuni limitrofi allo sviluppo del turismo del territorio.

La situazione odierna ci mostra che i ns siti storico-culturali sono maltenuti con dispersione di risorse e completo disinteresse del comune nella loro promozione .

l'intento del comune deve essere di recupero manutenzione e beni culturali, di interesse storico artistico . Prevedere interventi di cura del patrimonio arboreo e organizzare un sistema di sorveglianza ?? Destinare l'entroito derivante alla manutenzione dei siti. Coinvolgere la cittadinanza che gia opera sul territorio per allestire degli eventi promozionali .

La riqualificazione delle aree urbane adiacenti, la gestione delle aree verdi pubbliche, il censimento di tutte le aree verdi intese come spazi “pubblici” (dagli slarghi, alle piazze alle scuole), aumentare la fruibilità dei giardini pubblici cittadini, eliminando le condizioni di degrado diffuso e garantendo costante manutenzione sono imprescindibili per una città vivibile.

La qualità della nostra vita è data anche dalla possibilità di fruire di servizi essenziali come questi.

Piazza Carlo III a Caserta è tra le più grandi piazze d'Europa, si trova di fronte alla Reggia con una vasta area verde nel più completo degrado. Il verde e gli spazi pubblici, come i parchi e i giardini, rappresentano elementi irrinunciabili per ogni moderna città.

Riqualificare la periferia ed organizzare iniziative nei diversi quartieri

L'integrazione tra i beni culturali e la città di Caserta tramite la realizzazione di percorsi turistici storici con la collaborazione delle guide turistiche di Caserta, cercando collaborazioni con le realtà locali a costo zero.

Realizzare (e revisionare quelle già esistenti) indicazioni stradali, affinché segnalino ogni edificio e luogo storicamente rilevante, compresi quelli della storia antica, con brevi spiegazioni anche in inglese.Occorre intervenire sulla segnaletica stradale, riordinando anche i cartelli indicatori della toponomastica, in modo più logico,comprensibile e ben visibile. Ogni cartello indicatore dei monumenti e dei siti di interesse culturale e turistico, oltre ad essere in inglese, dovrebbe essere anche comprensibile per i non vedenti, utilizzando i QRcode.

Creare un appuntamento storico in relazione all'elevazione di Caserta a città (il “compleanno” di Caserta, il 20 gennaio, legato alla posa della prima pietra per la costruzione della Reggia).

Stimolare i cittadini ad adottare un monumento o un luogo storico del proprio territorio (azioni di semplice vigilanza e divulgazione di informazioni, presenza fisica).

La valorizzazione del territorio non è un'attività esclusiva per pochi addetti ai lavori; un piano turistico, che renda la nostra città un'attraente bazar culturale, necessita di una rete diffusa, dinamica ed armonica di imprese, comitati, enti, associazioni e cittadinanza attiva per il rilancio di percorsi interurbani artistici, culturali e sanatori di una dimenticata economia locale.

il comune non deve interessarsi unicamente sito centrale ma di tutti i siti presenti in città .

Si deve sviluppare il turismo sostenibile (cicloturismo)

Bisognerebbe ripartire specialmente dall’Italia meridionale, da cui non si sottrae Caserta, bisognerebbe stimolare quella parte di settore terziario, comprendente specialmente la gastronomia, il turismo e l’ospitalità, più propenso a rispondere positivamente a particolari sollecitazioni. Si deve incrementare anche il prodotto agricolo , mercatini rionali, km 0 E’ il caso di provare, quindi, ad incoraggiare l’attività dei molti ristoranti tipici attraverso la valorizzazione dei luoghi e la sollecitazione di eventi rievocativi (fiere, mostre, manifestazioni culinarie), che indirettamente metteranno in moto il turismo e l’ospitalità nei siti storici del nostro comune (San Leucio e Casertavecchia in primis). Un esempio particolare di “artigianato locale bistrattato” è quello della produzione delle sete leuciane. L’antico Opificio Serico, fondato nel 1895 dal discendente diretto del maestro tessile genovese Francesco De Negri, ha ricevuto lo sfratto esecutivo a causa dell’indifferenza politica verso un settore, quello storico e culturale, che andrebbe, invece, difeso con i denti.

Annualmente o periodicamente o in vista di speciali ricorrenze si predispone un piano di interventi con mostre, anche di rilievo nazionale o internazionale,festival degli artisti casertani. Per quanto riguarda il Teatro Comunale, si cercherà di affidarne la gestione e la programmazione a figure interne al Comune o ad artisti casertani di rilievo per promuovere attività musicali, teatrali e comunque, la campagna abbonamenti, il cartellone e la programmazione degli spettacoli potranno essere concordati con l'Assessorato alla Cultura del Comune, che potrà concedere l'utilizzo della struttura anche per spettacoli scolastici. Di concerto con la Sovrintendenza della Reggia, si potrà organizzare un ripristino regolare delle attività presso il Teatro di Corte. Si promuoveranno conferenze su tematiche di vario genere in collaborazione con le Associazioni cittadine e presentazione di libri in collaborazione con le librerie cittadine. Sarà promossa la ripresa dei concerti di musica classica con gli Amici della Musica. Insomma, la cultura deve camminare di pari passo con la vita cittadina, anzi deve tradursi in vita cittadina, coinvolgendo tutti, bambini e giovani studenti, famiglie, insegnanti, operatori dei vari settori produttivi e commercianti. Solo così la cultura si fa veicolo di coesione sociale cittadina.

promozione di eventi ad integrazione sociale

Le Scuole sono le prime e più importanti agenzie culturali del territorio, dove si formano le nuove generazioni. Esse devono diventare sempre di più sedi accoglienti in cui sia piacevole stare insieme e svolgere attività educative. È prioritaria la messa in sicurezza delle scuole di competenza comunale per tutelare la vita e la salute degli studenti e delle loro famiglie, dei docenti e del personale. A tal riguardo va fatta una ricognizione a livello strutturale di tutte le scuole esistenti di competenza dell’Ente comunale e programmare e finanziare gli interventi urgenti.Dare valore educativo agli spazi rendendoli un posto a misura d'uomo . Occorre implementare la positiva esperienza del “Pedibus” già esistente in città. Inoltre occorrono nuove strutture pubbliche per Asilo nido per soddisfare le innumerevoli richieste delle famiglie. Nel frattempo siglare accordi per famiglie meno abbienti con asili nido privati esistenti e incentivare la costituzione di nuovi. Si studieranno forme di collaborazione tra Comune e le altre Scuole cittadine per organizzare iniziative culturali anche nei giorni e negli orari extrascolastici (es. notti bianche culturali, adotta un monumento della città, ciceroni per un giorno, etc.) per far conoscere il patrimonio storico-artistico e culturale della città oltre la Reggia, San Leucio e Casertavecchia.

con la convinzione che una sana educazione alimentare debba proprio cominciare da piccoli va introdotto nelle scuole l’orto didattico che permette di “imparare facendo”, di sviluppare la manualità e il rapporto reale e pratico con gli elementi naturali e ambientali, di sviluppare il concetto del “prendersi cura di”, di imparare ad aspettare, di cogliere il concetto di diversità, di lavorare in gruppo e permette agganci reali con l’educazione alimentare e il cibo. Gli studenti, attraverso le attività di semina, cura, raccolta, compostaggio apprendono i principi dell'educazione ambientale e alimentare, imparano a prendersi cura del proprio territorio per meglio affrontare, fin dai primi anni di scuola, in modo organico, il tema di un corretto rapporto con l’ambiente.(compostaggio, riciclo, filiera corta, biologico…) Promuovere educazione ambientale ed educazione al consumo sostenibile tramite il riuso di materiali avviando un programma di compostaggio dei resti organici prodotti nel laboratorio. Sia per bambini che per adulti.

valorizzare lo spazio alternativo che permetta di educare sia i giovani che gli adulti alla conoscenza e al rispetto delle diversità che sono entrate a fare parte del nostro quotidiano, per creare uno spirito di accoglienza, mutua accettazione, scambio costruttivo e arricchimento di valori. La scuola riveste un ruolo fondamentale teso ad evitare la separazione su basi etniche, linguistiche, religiose , culturali e sessuali. La creazione di enti e associazioni per promuovere l’integrazione sociale delle persone di diversa etnia, in un’ottica di rispetto delle differenze e di tolleranza“, per parlare di omofobia , sessismo, affinché i ragazzi possano avere la possibilità di parlare e sentirsi capiti e combattere così il bullismo sessuale, omofobo, ed etnico a scuola”

Censimento siti culturali (Comunali) (premessa)

Riqualificazione delle aree intorno al bene

**CENTRI DI AGGREGAZIONE GIOVANILE UTILIZZANDO SPAZI ED EDIFICI COMUNALI ABBANDONATI** (da discutere)

Integrazione con la città di Caserta

Percorso di collegamento tra i beni culturali

Eventi di promozione (premessa)

Tutela, incentivi e sviluppo dell'artigianato (eventi)

Turismo Diffuso

Redazione e attuazione del Regolamento Commissione Mensa (controllare appalto, Comune Capannoli)

Orti scolastici

deve essere tolta perchè parlato nell'ambiente

Compostaggio, ecocompattatori e differenziata

Anche questo è da togliere o integrare nel piano ambiente

Progetti e laboratori per la sensibilizzazione su temi quali sessualità, religione, cultura

Aggiungere interrelazione Scuola-Beni Monumentali con progetti di eventi open day e notti bianche dei vari Istituti scolastici casertani da realizzare negli spazi museali (Reggia e Parco reale,Belvedere di San Leucio, Vaccheria e Casertavecchia)

Sportello scolastico per le famiglie straniere (Comune di Parma)

Possibilità per studenti e scuole di manutere riqualificare le aree antistanti le scuole

già parlato in ambiente ma la esporrerei meglio

Scuole come beni comuni (città di Ferrara)

Archeologo comunale (se in bilancio e se conviene)

Promozione, guida comunale ai beni culturali (informatizzazione)

Biglietto/Abbonamento o donazione e crowfounding siti per la manutenzione (controllare la normativa)

Spazio alle associazione specializzate per la tutela dei beni (spostato in partecipazione)

**VITA ASSOCIATIVA ED INCENTIVAZIONE DI COWORKING** (partecipazione)

Concorso di idee dai giovani per il Turismo a Caserta (partecipazione)

Francesca BrizziFrancesca Brizzi, 2016/02/17 19:43

2)Reggia di Caserta

Integrazione con la città di Caserta una integrazione tra comune e gestione Reggia . mentre la sovraintendenza promuove la reggia lil comune deve promuovere la città . Casertavecchia etc etc la promozione ed interazione è fondamentale. autopromozione di Caserta attraverso la reggia . Non possono essere due entità separate accordo del comune con la sovraintendenza. esempio navetta fuori la reggia che ti porta in tour . fare una pianificazione. sovraintendenza e comune devono partecipare favorire le infrastrutture di collegamento tra la reggia e altre luoghi

3)Turismo

Percorso di collegamento tra i beni culturali gia detto . percorsi nella città che creano un iter molto ampio . sul web tutte le informazioni devono essere accessibile io turista devo avere tutte le informazioni

Eventi di promozione va in un punto a parte o richiamo . si potrebbe mettere in premessa .

Tutela, incentivi e sviluppo dell'artigianato (eventi) va bene , va unito e sviluppato . fare ricerca integrare nel piano nel programma dei cinque sensi . se si può fare cercare idee per l’artigianato che farà Rosanna esempio “artigianato seta”. rianimare il setificio ALOIS E DE NEGRI

Turismo Diffuso associazione imprese comitati e associazioni fanno piani turistici . citarlo come punto ma approfondito . già scritto un po nella partecipazione

Concorso di idee dai giovani per il Turismo a Caserta rientra nella partecipazione e se ne parla nel turismo diffuso e rientra nella partecipazione

4)Scuola

Redazione e attuazione del Regolamento Commissione Mensa (controllare appalto, Comune Capannoli) si puo creare un regolamento della commissione mensa .regolamento .

Orti scolastici commissione mensa e orto scolastico

Compostaggio, ecocompattatori e differenziata va inteso come educazione civica . fare compostaggio nella scuola . unire all’orto scolastico

Progetti e laboratori per la sensibilizzazione su temi quali sessualità, religione, cultura. parlare campagna informazione che x la scuola è basilare . progetti sulla tolleranza

Sportello scolastico per le famiglie straniere (Comune di Parma)

si deve valutare per i costi . va nel punto del rispetto ed integrazione

Possibilità per studenti e scuole di manutere riqualificare le aree antistanti le scuole

progetto che da la possibilita ai ragazzi che da la possibilità ai ragazzi , scuole come beni comuni . da inserire

Scuole come beni comuni (città di Ferrara)

Francesca BrizziFrancesca Brizzi, 2016/02/17 19:41

1)Beni Culturali

Censimento siti culturali (Comunali) da mettere in premessa .o comunque accennato

Riqualificazione delle aree intorno al bene creare un collegamento e va messo nella gestione dei beni artistico culturale

Spazio alle associazione specializzate per la tutela dei beni parlare nella partecipazione ma come richiamo nel adotta il verde

Archeologo comunale (se in bilancio e se conviene) la Figura esiste ma a caserta c’è?? bisogna verificare se la regione campania l’ha introdotto. forse non dobbiamo metterlo .

Biglietto/Abbonamento o donazione e crowfounding siti per la manutenzione (controllare la normativa) dove prendere i soldi per la manutenzione , tramite donazione e crowfounding . controllare il regolamento nel link di ettore biglietto e abbonamento è da eliminare ma tutto deve essere messo in premessa , bisogna fare una valutazione seria e controllare se ci sono fondi europei (vedere se esistono e come funziona)

Promozione, guida comunale ai beni culturali (informatizzazione) un punto da parlare . va scritto da ambedue le parti

Inserisci un commento. Sintassi del wiki permessa:
Se non riesci a leggere le lettere nell'immagine, scarica questo file .wav ed eseguilo, leggerà le lettere per te.